“Cercarsele con il lanternino” il talk di Andrea Gandino a Bari

Come sapete tutti questa settimana i gruppi pugliesi della comunità WordPress hanno avuto l’enorme piacere di ospitare l’amico Andrea Gandino, attivo membro della comunità italiana, sceso da Genova per conoscerci di persona in vista di alcuni progetti futuri…

Andrea è uno dei due soci della software house Evolve, specializzata nella creazione di temi grafici e di plugin per il nostro CMS preferito. Nel talk intitolato “Cercarsele con il lanternino”, Andrea ci ha raccontato cosa ha imparato in oltre sette anni di sviluppo.

Come promesso, oggi ha pubblicato le slide del suo talk … che è stato spumeggiante e ricco di spunti, nonostante fosse il primo davanti ad una platea numerosa.

Quello che manca, e ci dispiace per chi non è stato dei nostri nello scorso meetup, è tutta la parte demo che la platea ha richiesto e che ha stimolato una vivace discussione tecnica. E anche il codice promozionale per i membri della comunità barese (e andriese) presenti al talk per l’acquisto del notevolissimo BrixBuilder; quindi non mancate al nostro prossimo incontro! 😉

WordPress meetup Bari – Luglio 2017

Ciao a tutti!
Ecco definita la nostra line-up per l’undicesimo incontro della comunità barese di utenti e sviluppatori WordPress a Bari. Anche questo mese saremo ospiti di Impact Hub Bari e l’incontro si terrà martedì 11 Luglio dalle 17:30 alle 20:00.

Anche questo mese abbiamo il piacere di avere come relatori due amici molto attivi nella comunità nazionale, rispettivamente da Genova e Barletta avremo:

  • Cercarsele col lanternino”: cosa ho imparato creando un plugin freemium — di Andrea Gandino [LinkedIn][Azienda]
  • WordPress Gutenberg: in arrivo il nuovo editor — di Francesco Di Candia [LinkedIn]

Ai due interventi seguiranno ‘succosi’ aggiornamenti sulle attività della Comunità Pugliese.

Non mancate all’evento! REGISTRATEVI (è gratis e potete portare i vostri amici / colleghi!) e aiutateci a diffondere la notizia… Noi vi aspettiamo a braccia aperte!

La valorizzazione del lavoro del web designer utilizzando una piattaforma open source come WordPress

Questo post nasce dalla proposta, accolta dalla comunità, di creare un piccolo report dei contenuti di quanto detto e condiviso all’interno degli incontri mensili del nostro gruppo…
Proviamo quindi a fare un riassunto di quanto successo.

IMG_6457

L’amico Nino Volpe (aka Iconet), cogliendo lo spunto da alcune discussioni tenutesi tra i partecipanti degli incontri in questo 2017, ha voluto usare la propria esperienza pluriennale per discutere della tematica della valorizzazione del web designer quando utilizza una piattaforma open source: WordPress nello specifico.

Forse un quadro di Jackson Pollock viene valutato di meno se per i suoi lavori ha usato una vernice di marca scadente?
Forse un romanzo di Italo Calvino è stato pagato di meno dal suo editore quando, per scriverlo, ha usato una macchina da scrivere?
— Antonio Volpe

Questa la provocazione di Nino… Quando un cliente viene da noi ha già fatto una scelta (magari inconsapevole) del tipo di professionista che vuole, e quello che noi professionisti gli vendiamo non è “il sito web”, ma una sintesi del nostro sapere, stratificatosi negli anni e con le nostre esperienze e conoscenze degli strumenti … e WordPress è solo uno strumento per realizzare più comodamente, velocemente, efficacemente qualcosa che può essere fatto diversamente. E queste sue qualità non inficiano – o non dovrebbero inficiare – né depauperano la qualità del nostro operato.

Si è parlato dell’importanza di tutelarsi con un contratto, quale strumento biunivoco per stabilire diritti e doveri tra le parti, e mettersi al riparo da brutte sorprese, citando lo speech dell’Avv. Giorgio Trono al WordCamp Torino 2017

… si è parlato di come tutti soffriamo, in un modo o nell’altro della Sindrome dell’Impostore

e di come, probabilmente, tendiamo a svenderci

e quindi di come, alla fine, del perché l’idraulico vinca sempre!

Concludendo

In definitiva non risposte assolute, specie perché oggi il mercato sta attraversando una fase di depressione economica non indifferente … ma una serie di stimoli e spunti per far ripensare a chi lavora professionalmente con il web al proprio modello di business e alla fiducia e al rispetto che si deve pretendere per una prestazione professionale impeccabile.

Dicci la tua nei commenti…